Inventario del carteggio, a cura di Alexander Di Bartolo

CONSULTAZIONE DELL'ARCHIVIO


Archivio materiale e inventario on-line del Carteggio di Antonio Vallisneri

Il carteggio di Antonio Vallisneri, in linea con quelli di diversi altri intellettuali e scienziati del suo tempo, è costituito da una raccolta imponente di più di 12.000 lettere, delle quali, allo stato attuale delle ricerche, circa 1600 sue e più di 10.000 dei suoi corrispondenti.
L'impresa dell'individuazione, raccolta ed edizione delle lettere dell'epistolario di Vallisneri nacque all'inizio degli anni Ottanta nel contesto dell'attività del «Centro di studi sul pensiero filosofico del '500 e del '600 in relazione ai problemi della scienza» del CNR di Milano, e si può dire che abbia fatto da battistrada alla valorizzazione del pensiero e dell'opera dell'autore.
L'obiettivo dell'edizione dell'intero carteggio divenne invece verosimile solo con l'approvazione, l'8 marzo 2000, da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del progetto per l'Edizione Nazionale delle Opere dello scienziato scandianese. Le nuove possibilità connesse alle risorse e alle prospettive dell'Edizione Nazionale fornirono gli strumenti per affrontare un lavoro che avrebbe richiesto lo sforzo coordinato e congiunto di più studiosi per molti anni, al fine di raccogliere, ordinare, trascrivere e pubblicare su supporto elettronico quella massa assai consistente di documenti.
L'entità dell'operazione suggerì di procedere per passi successivi, in modo da potersi dare di volta in volta obiettivi realizzabili in tempi ragionevoli e, nel contempo, subito disponibili per la consultazione, anche nella loro parzialità, senza dover attendere il completamento dell'intero lavoro, che richiederà necessariamente tempi lunghi.
L'itinerario dell'edizione del carteggio è stato programmato in quattro obiettivi intermedi, secondo i seguenti passaggi:


  • Edizione, su supporto digitale, di circa 1100 lettere dello scienziato in A. Vallisneri, Epistolario (1714-1729), CD a cura di Dario Generali, Firenze, Olschki, 2006, ad integrazione della pubblicazione delle prime 476 in A. Vallisneri, Epistolario, a cura di Dario Generali, Milano, Angeli, 1991 e 1998, vol. I (1679-1710) e vol. II (1711-1713).
  • Inventario completo del carteggio.
  • Trascrizione del carteggio su supporto elettronico.
  • Edizione elettronica del Carteggio.

La pubblicazione dell'intero complesso delle lettere sinora conosciute di Vallisneri ha raggiunto il primo obiettivo che ci si era posti. La ricerca si è quindi potuta concentrare, a partire dal maggio 2005, sul secondo traguardo, che presuppone la creazione, presso la sede dell'Edizione Nazionale vallisneriana, di un archivio materiale con le riproduzioni (digitali, in microfilm o fotocopia) di ogni singola lettera del carteggio (conservate in ordine alfabetico per mittente e, per ogni mittente, in successione cronologica) e di un inventario elettronico, consultabile online, dell'archivio. Il software per la creazione dell'inventario, sviluppato su piattaforma Linux da Angelo Mistò, è stato elaborato con la consulenza di Agnese Mandrino dell'Archivio Storico dell'Osservatorio Astronomico di Brera e contiene numerosi campi identificativi dei documenti, quali mittente e destinatario della lettera, consistenza e caratteristiche del documento, luogo di partenza e di arrivo della missiva, data, attuale luogo di conservazione e segnatura dell'originale, eventuali sue edizioni precedenti, ecc., oltre a uno spazio destinato al regesto delle lettere e uno alla sua trascrizione.
L'inventario elettronico, quantunque ancora incompleto e non ancora del tutto perfezionato anche nelle voci già inserite, è stato reso consultabile online su questo sito internet in considerazione della sua imprescindibilità per i lavori dell'Edizione Nazionale, ma anche per la sua notevole utilità in ordine alla comprensione storiografica della scienza e della cultura italiana ed europea del primo Settecento, che hanno suggerito l'inopportunità di procrastinarne la divulgazione sino al suo completamento e alla sua revisione finale. Per queste ragioni la sua consultazione deve tener conto della caratteristica di work in progress dell’inventario e della costante perfettibilità delle sue indicazioni, con la conseguenza di una necessaria verifica sugli originali, da parte degli attenti lettori, nel caso di citazioni di dati e documenti.
Nel contempo si è dato inizio alla terza fase, con l'avvio delle trascrizioni su supporto elettronico di gruppi di lettere edite ed inedite di corrispondenti vallisneriani, che – assieme a quelle dello scienziato, già edite da chi scrive in forma elettronica nel CD e nei volumi a stampa citati – verranno inserite, man mano che si renderanno disponibili, nell'inventario on-line negli spazi destinati alle trascrizioni.
Lo sforzo per completare la ricerca, la raccolta e l'ordinamento dell'imponente carteggio è stato ed è notevole, come impegnativo è stato individuare un piano di sintesi della creazione dell'archivio materiale e dell'inventariazione elettronica che rispondesse alle esigenze ecdotiche dell'Edizione Nazionale vallisneriana e a quelle della migliore consultabilità dell'inventario da parte degli studiosi. La presente iniziativa si svolge nell’ambito delle attività dell'"Istituto per la Storia del Pensiero Filosofico e Scientifico Moderno" del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Dario Generali



Modalità di costituzione dell’inventario del carteggio di Antonio Vallisneri

L'inventariazione del carteggio di Antonio Vallisneri ha avuto inizio nel maggio 2005. Allo stato attuale, la consistenza del carteggio vallisneriano già noto è valutabile in circa 12.000 lettere, delle quali circa 1600 già pubblicate del suo Epistolario. Si è stabilito il seguente elenco di priorità nell'esecuzione del lavoro, per garantire innanzi tutto il completamento del suo nucleo essenziale:

  • Inventario elettronico ed ordinamento materiale dei documenti inediti disponibili, o comunque già noti.
  • Consultabilità online dell’archivio.
  • Ricerche archivistiche per il completamento del carteggio, e successivo inserimento del nuovo materiale.
  • Revisione e “debug” dell’inventario.
  • Inventariazione delle lettere edite.

Tutte le incertezze nella lettura dei dati fondamentali di ogni lettera vengono debitamente evidenziate (si veda il link Convenzioni Archivistiche e Filologiche), ma la loro verifica, operazione spesso lenta e laboriosa, è stata in genere rinviata ad un momento successivo. Ricordiamo, infine, che la realizzazione dell’inventario è tuttora in fieri.



Struttura dell’inventario on-line

I dati fondamentali di ogni lettera comprendono Mittente, Destinatario, Data (anno, mese, giorno),  Luogo di partenza, Luogo di conservazione, Segnatura, eventuali precedenti edizioni della lettera. Si ricordi che tutte le lettere dell’epistolario sono già state pubblicate nei citati volumi e nel CD curati da Dario Generali, in ordine cronologico. Sono stati inoltre previsti i campi ‘Regesto’ e ‘Trascrizione’. Il primo comprende eventuali informazioni sul contenuto della lettera; per la vastità del carteggio vallisneriano, è stata esclusa in fase di inventario la loro lettura e l’inserimento sistematico di nomi di persona, luogo, opere citate ecc.; è parso tuttavia desiderabile inserire, quando disponibili, delle informazioni sul contenuto, specialmente in considerazione del fatto che lo stesso Vallisneri usava talvolta postillare le lettere ricevute con una breve nota sul loro argomento (si veda il link Convenzioni Archivistiche e Filologiche). Man mano che si rende disponibile, viene inserita anche la trascrizione di ogni lettera; tale trascrizione non va intesa alla stregua di un’edizione, ma come un semplice ausilio al ricercatore ed un’integrazione dell’inventario.


Utilizzo dell'inventario on-line


Il programma di inventariazione ed il motore di ricerca sono stati messi a punto da Angelo Mistò con criteri di velocità e semplicità di utilizzo. Il motore di ricerca consente di effettuare indagini attraverso uno qualsiasi dei seguenti campi, (o una loro combinazione):

Campo

Sintassi

Esempio

Mittente

Cognome, nome

Landi, Ubertino

Destinatario

[Cognome], [nome]

Vallisneri, Antonio

Anno

aaaa (completo)

1722

Mese

nome (completo)

ottobre

Giorno

gg

12

Luogo di partenza

[Nome]

Padova

Luogo di conservazione

[Nome]

Reggio Emilia

Istituto di Conservazione

[Nome]

Archivio di Stato

Segnatura

[qualsiasi parola o numero]

Fondo Brunelli III D 186

Regesto

[qualsiasi parola o numero]

Diluvio

Trascrizione

[qualsiasi parola o numero]

Sancassani


Il motore di ricerca accetta anche parole monche (es. ‘Mur’ in luogo di ‘Muratori’), eccezion fatta per i campi ‘Anno’ e ‘Mese’. Se nessun dato viene inserito, il motore di ricerca restituirà l’intero archivio. L’ordinamento della selezione può essere ottenuto attraverso uno qualsiasi dei campi sopra indicati, o una combinazione di due di essi, in ordine crescente o decrescente. Ad esempio, è possibile ottenere le lettere di cui è disponibile un regesto non inserendo alcun dato, ma impostando l’ordinamento per ‘Regesto’, in ordine decrescente. Il programma restituirà l’intero archivio, ma le lettere con regesto verranno raggruppate all’inizio della selezione.

Una selezione può essere estratta secondo tre modalità:

  • in righe
  • in tabella


Nei primi due casi, le lettere verranno visualizzate con i loro dati fondamentali (ma non l’eventuale trascrizione) in pagine di 15 lettere; la lunghezza della pagina è modificabile dall’utente. Entrambe le modalità prevedono l’opzione ‘pagina stampabile’ per un’eventuale stampa del risultato. Ogni lettera può essere singolarmente visualizzata (e stampata) selezionando con il tasto sinistro del mouse il suo numero d’ordine a sinistra. In questo caso viene resa disponibile anche la trascrizione. La voce ‘Scheda’ in fondo alla maschera indica un numero univoco progressivo assegnato ad ogni lettera dal programma di catalogazione.

  • tabella excel

Questa modalità permette di estrarre e salvare una selezione sotto forma di tabella excel; si tratta di un’opzione estremamente utile per chi si trovi a lavorare in ambienti privi di accesso alla rete, ma in questo caso non verrà restituita la trascrizione.

Il motore di ricerca prevede infine le opzioni ‘Elenco mittenti’ e ‘Elenco luoghi di partenza’:

  • Elenco mittenti> fornisce un elenco di tutti i corrispondenti attivi del carteggio vallisneriano inseriti nell’archivio, con il numero di lettere attribuite a ciascuno. Si tratta spesso del sistema più pratico per eseguire una ricerca. Selezionando un nominativo con il tasto sinistro del mouse, verranno restituite le sue lettere.
  • Elenco luoghi di partenza compie un’operazione analoga sui luoghi di partenza delle lettere. Questa possibilità può rivelarsi particolarmente utile, ad esempio, per studi sulla distribuzione geografica della rete epistolare vallisneriana. Selezionando una località con il tasto sinistro del mouse, il motore di ricerca restituirà le lettere partite da quel luogo.


Convenzioni Archivistiche e Filologiche


All’interno dell’inventario sono stati utilizzati due tipi diversi di convenzioni: uno archivistico, per i dati fondamentali di ogni lettera, ed uno filologico usato esclusivamente per le trascrizioni. Quest’ultimo segue le norme stabilite per l’Edizione Nazionale delle Opere di Antonio Vallisneri.


Convenzioni Archivistiche

[Rizzetti]

Parola non perfettamente leggibile, o restituita (ad es., nel caso di un mittente, dalla calligrafia o dal contenuto della lettera).

[Rizzetti?]

Interpretazione più probabile, ma fortemente incerta

[?]

Parola illeggibile

--

Uno o due trattini, o un campo vuoto indicano che il dato corrispondente non è indicato nella lettera.

“clima, se siasi mutato”

Nel campo ’Regesto’, indica un’annotazione a mano di Vallisneri

Lettera sul diluvio

Nel campo ’Regesto’, indica un’annotazione dell’archivista


Convenzioni Filologiche

< ... >

Termine illeggibile

< Maffei >

Termine restituito

{Padova 4 Aprile 1715}

Brano collocato dall’autore fuori corpo lettera


Le sottolineature dell’autore sono state eliminate nella trascrizione.

Ivano Dal Prete, 1° dicembre 2006



CONSULTAZIONE DELL'ARCHIVIO